Il salice piangente è un albero deciduo che raggiunge normalmente l'altezza di 10–15 m (può arrivare a 25), i rami sono penduli e sottili, caratteristica esaltata nelle varietà ornamentali. Salix babylonica (Babylon willow or weeping willow; Chinese: 垂柳; pinyin: chuí liǔ) is a species of willow native to dry areas of northern China, but cultivated for millennia elsewhere in Asia, being traded along the Silk Road to southwest Asia and Europe. Il salice piangente nella pittura e nella poesia. Proviene dall'Oriente ed è un albero deciduo caratterizzato da un rapido accrescimento e da vita breve. L'esposizione privilegiata per il salice piangente è soleggiata o a mezza ombra; in luoghi eccessivamente ombreggiati tende ad avere uno sviluppo stentato. Per la sua rusticità presenta una notevole resistenza al freddo; sopporta senza problemi gelate molto intense e prolungate. Il salice è l’albero dell’energia femminile, e nella mitologia celtica era consacrato alla luna. D'argento, al ponte di sette archi di rosso, quello centrale più grande, cimato da un salice piangente di verde e posto su onde dello stesso moventi dalla punta (Quissac, Francia) Simbolo di morte, compariva spesso nelle opere funerarie di pittori inglesi dell’età vittoriana.Corot, uno dei più influenti e imitati paesaggisti dell’Ottocento, legò il suo nome a svariate raffigurazioni della nostra pianta. La leggenda e il significato del salice piangente. È preferibile dedicarsi a questa operazione nel mese d… Descrizione [modifica | modifica wikitesto]. Il salice piangente (Salix babylonica L.) è uno dei salici maggiormente utilizzati per scopo ornamentale. Il contenuto è disponibile in base alla licenza, Il cinema muto a Velletri. Il salice piangente è una pianta dotata di grande fascino proprio grazie alla sua struttura particolare. L'albero assume così un portamento particolare, riverso in basso. Di verde, al salice sradicato d'oro (Vrbice, Boemia Centrale, Repubblica Ceca) . Anche durante il medioevo si vedeva uno stretto legame tra questa pianta e la luna, tanto da rendere i salici gli alberi preferiti per la fabbricazione della “scopa delle streghe”. Descrizione [modifica | modifica wikitesto]. La varietà ornamentale attualmente più diffusa in Europa è Salix x sepulcralis 'Chrysocoma', indicata anche come Salix x chrysocoma. Il salice piangente è originario della Cina. Le sue foglie penzolano dai rami della pianta e si lasciano cullare dal vento trasmettendoci quel senso di tranquillità, pace ma anche malinconia e tristezza. Ninfee, 1920-1926, Museo dell'Orangerie. E’ un albero ad alto fusto, tozzo e breve, che può raggiungere anche i 20 metri di altezza con foglie lanceolate, seghettate e caduche di un verde brillante, disposte a spirale. Salice piangente Il Salice piangente è un albero molto noto nella nostra penisola, appartenente alla famiglia delle Salicaceae. Il salice piangente contiene alte percentuali di acido salicico, un precursore della classica aspirina di cui possiede la medesima azione antidolorifica, antireumatica, febbrifuga ed antiinfiammatoria. In natura Salix babylonica è limitato alle regioni temperate della Cina Già in tempi remoti si diffuse l'uso di questo salice per scopi ornamentali, prima in Cina e poi, seguendo la via della seta, verso occidente. Un Salice Schiaffeggiante venne piantato alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts nel 1971 per coprire l'ingresso ad un passaggio segreto alla Stamberga Strillante. I file sono disponibili secondo la licenza indicata nella loro pagina di descrizione. Il salice piangente, o Salix babylonica, è un albero coltivato soprattutto a scopo ornamentale grazie al particolare aspetto dei suoi rami. In casi particolari, la pianta necessita di cure e di essere potata quando vie… Il salice piangente fa parte della famiglia delle Salicaceae ed è originario delle zone temperate dell’emisfero boreale. Il salice piangente nella pittura e nella poesia. Le foglie sono disposte a spirale, di colore verde chiaro, strette e lunghe (0,5-2 x 4–16 cm), appuntite, con margini finemente seghettati. Salice piangente significato, leggende e consigli pratici pic #1. Oggi, per scopo ornamentale, sono molto usati gli ibridi con Salix alba (denominato Salix x sepulcralis) e con Salix fragilis (denominato Salix x pendulina). Può arrivare a raggiungere un’altezza variabile da dieci fino a … Già in tempi remoti si diffuse l'uso di questo salice per scopi ornamentali, prima in Cina e poi, seguendo la via della seta, verso occidente. È la colonna sonora dei seguenti libri: Testo Della Poesia Er salice piangente di Trilussa di Trilussa Che fatica sprecata ch’è la tua!diceva er Fiume a un Salice piangenteche se piagneva l’animaccia sua –Perché te struggi a ricordà un passatose tutto quer che fu nun è … Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 19 gen 2015 alle 20:35. Il salice piangente è stato immortalato e celebrato da pittori e scrittori di ogni epoca. Con la corteccia si possono preparare degli ottimi infusi utili sia per abbassare la febbre che per curare nel migliore dei modi la diarrea. Esso è molto utilizzato a scopi ornamentali, in lunghi viali, soprattutto per via della caratteristica disposizione del suo fogliame. Il salice piangente è stato immortalato e celebrato da pittori e scrittori di ogni epoca. Inoltre … italiano: Salice piangente lietuvių: Svyruoklinis gluosnis Nederlands: Treurwilg português: Salgueiro-chorão română: Salcie plângătoare русский: Ива вавилонская … Il salice piangente non è una pianta complessa da coltivare, a condizione di soddisfare le particolari condizioni che richiede per crescere in maniera rigogliosa. In natura, Salix babylonica è limitato alle regioni temperate della Cina. Salice piangente: caratteristiche della pianta, origine, coltivazione, cure e talea. Il salice piangente (Salix babylonica L.) è uno dei salici maggiormente utilizzati per scopo ornamentale. È la colonna sonora dei seguenti libri: Testo Della Poesia Er salice piangente di Trilussa di Trilussa Che fatica sprecata ch’è la tua!diceva er Fiume a un Salice piangenteche se piagneva l’animaccia sua –Perché te struggi a ricordà un passatose tutto quer che fu nun è … I rami sono penduli, lucidi e marroni. Il suo nome scientifico è Salix babylonica ma questo nome racchiude un grande malinteso perché le origini del salice piangente non sono babilonesi! Il salice piangente, conosciuto anche come Il salice d'amore, è un film diretto da Guido Brignone, prodotto nel marzo 1918 dalla Volsca Film, con Lola Visconti Brignone e Arturo Falconi. Pianta di salix babylonica < salice piangente > pic #7 Le foglie (lunghezza 2–9 cm - eccezionalmente 16 cm, larghezza 1–3 cm - eccezionalmente 5 cm) sono disposte a spirale, verdi in superficie e pelose sul lato inferiore, con margine crenato. https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Salix_babylonica&oldid=116973786, P1417 multipla letta da Wikidata senza qualificatore, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Communefra|nomcommune=Salice région=Corsica département=Corse du Sud arrondissement=Ajaccio canton=Cruzini Cinarca insee=2A266 cp=20121 maire=François Giordani mandat=2001 2008 intercomm= longitude=8.90138888889 latitude=42.1216666667 alt moy=610 Il salice piangente fa parte della famiglia delle Salicacee, che raggruppa circa 400 specie tra cespugli e alberi decidui. Si possono utilizzare i decotti fatti con le sue foglie per curare reumatismi, febbre, placare il dolore degli ascessi e per alleviare i disturbi causati dalle più comuni malattie della pelle. I suoi rami risultano flessibili mentre le sue foglie, strette e lunghe, appaiono di un particolare color verde argento, specialmente in quello che comunemente viene chiamato Salice piangente.Una particolarità di questo albero è quella di produrre frutti che, una volta giunti velocemente a maturazione, cadono a terra dando la sensazione che l’albero se ne sia liberato prematuramente. Le foglie (lunghezza 2–9 cm - eccezionalmente 16 cm, larghezza 1–3 cm - eccezionalmente 5 cm) sono disposte a spirale, verdi in superficie e pelose sul lato inferiore, con margine crenato. Salix babylonica (Babylon willow or weeping willow; Chinese: 垂柳; pinyin: chuí liǔ) is a species of willow native to dry areas of northern China, but cultivated for millennia elsewhere in Asia, being traded along the Silk Road to southwest Asia and Europe. La talea deve essere inizialmente inserita in un po’ di terriccio universale e, dopo circa un mese, collocata direttamente sul terreno tenendo fuori una porzione corrispondente a circa dieci centimetri. Alcune varietà ornamentali, in particolare Salix babylonica 'Pendula', hanno origine antica. La riproduzione del salice avviene per taleasemilegnosa o legnosa, pertanto per ottenere una nuova pianta è necessario procurarsi una stecca di legno che sia lunga una cinquantina di centimetri, avendo cura di prelevarla usando cesoie affilate e igienizzate. Il genere Salix L., 1753 appartiene alla famiglia delle Salicacee.Originario dell'Europa, Asia e Nord America, comprende circa 300 specie di alberi, arbusti e piante perenni legnose o fruticose, generalmente a foglia caduca; le specie arboree arrivano ai 20 metri di altezza. italiano: Salice piangente lietuvių: Svyruoklinis gluosnis Nederlands: Treurwilg português: Salgueiro-chorão română: Salcie plângătoare русский: Ива вавилонская … Salice piangente pianta Il salice piangente è originario della Cina e giunse in Europa attraverso la via della seta attorno al 1692. Ancora oggi si … La leggenda e il significato del salice piangente. La corteccia è grigio-marrone. Il salice piangente fa parte della famiglia delle Salicaceae ed è originario delle zone temperate dell’emisfero boreale. Il genere Salix L., 1753 appartiene alla famiglia delle Salicacee. D'argento, al ponte di sette archi di rosso, quello centrale più grande, cimato da un salice piangente di verde e posto su onde dello stesso moventi dalla punta (Quissac, Francia) Di verde, al salice sradicato d'oro (Vrbice, Boemia Centrale, Repubblica Ceca) . Salice piangente: caratteristiche della pianta, origine, coltivazione, cure e talea. L'albero assume così un portamento particolare, riverso in basso. Salice piangente Il Salice piangente è un albero molto noto nella nostra penisola, appartenente alla famiglia delle Salicaceae. In autunno, prima di cadere, diventano giallo dorato. I frutti sono capsule, con molti piccoli semi provvisti ciascuno di un ciuffo di peli bianchi e setosi. Simbolo di morte, compariva spesso nelle opere funerarie di pittori inglesi dell’età vittoriana.Corot, uno dei più influenti e imitati paesaggisti dell’Ottocento, legò il suo nome a svariate raffigurazioni della nostra pianta.