Prodotta sulla base dei disegni originali del maestro del 1956-1957, il pezzo fa parte della Collezione Gio Ponti di Molteni&C. Gio Ponti, Domus, 1939. Un servizio che garantisce la rintracciabilità del prodotto acquistato e le informazioni relative alla garanzia tramite un codice identificativo personalizzato. Disegnato in diverse varianti tra il 1952 e il 1955, il comò prende le mosse dai disegni originali custoditi nei Gio Ponti Archives. 1101. "Sono grato ad Anala e Armando Planchart della simpatia con la quale sono venuti incontro al mio desiderio di onorare la loro casa anche con cose d'arte italiane, accanto alle opere degli astrattisti venezuelani ed internazionali e a quelle del grande maestro venezuelano Reveron (…) dai quadri di Morandi a quelli di Campigli, dalle opere di Melotti e di Rui ai vetri di Venini e Seguso, alle ceramiche di Gambone, alle sete di Ferrari…" Gio Ponti, Domus 1961. Visita eBay per trovare una vasta selezione di gio ponti tavolo. Architetto e designer milanese (1891-1979), Gio Ponti nella sua lunga carriera ha disegnato e progettato tantissime cose, per i contesti più disparati: lampade, sedie,… Gio Ponti and Paolo de Poli Blue vase . Un tavolino infinito, un dialogo geometrico tra il vetro e il palissandro, un distillato di leggerezza e di astrazione. Tavolo da gioco di Gio Ponti per Fratelli Reguitti, anni '50. Tessuto "Punteggiato" disegnato per Gio Ponti da Rubelli. n. 431710 - Registro Imprese Monza e Brianza 00809720154 - Tribunale di Monza - Partita Iva IT/00694950965 - Codice Fiscale 00809720154, Molteni&C S.p.A. - Via Rossini 50 20833 Giussano MB Italy, Capitale Sociale Euro 7.500.000 i.v. Ai sensi della normativa privacy, i dati personali saranno trattati da Molteni&C S.p.A nel rispetto della nostra Politica di protezione dei dati personali. Y S p o n s E o r 8 i z z a R t o H H E K H. ARTHUR KRUPP MILANO GIO' PONTI POSATE POSTO TAVOLA ART DECO PLACCATO ARGENTO. Explore other Gio Ponti products at Casati Gallery Gio Ponti Set of 6 chairs model 110. Milano (MI) 29 dic alle 10:44. I Planchart commissionano a Gio Ponti il progetto della loro casa, sulla cima di un cerro con vista su Caracas. gio ponti Giovanni Ponti, detto Gio (Milano, 18 novembre 1891 – Milano, 16 settembre 1979), è considerato uno dei maestri dell'architettura italiana, ed è stato anche designer e saggista, tra i più importanti del XX secolo. Feeling that a career in architecture was preferable to that of a painter, Ponti’s parents encouraged him to pursue the former and in 1914 he enrolled at the Faculty of … Disegnato negli anni ’50 per la M. Singer&Sons, una delle più importanti aziende di arredamento di New York, il tavolino è parte di una collezione destinata al mercato americano. Se cerchi arredi simili , visita la categoria Arredamento e Mobili di Design firmati e trova la tua icona di design . Molteni&C riedita il tavolo progettato da Gio Ponti per l’auditorium del Time&Life Building Il tavolo D.859.1, utilizzato principalmente come grande tavolo per conferenze, fino a dieci posti, spicca tra gli arredi dell'auditorium per il disegno raffinato ed essenziale. Molteni&C ripropone le forme degli oggetti che Gio Ponti aveva ideato e fatto costruire per la sua casa di via Dezze a Milano. È caratterizzato dai frontali dei cassetti verniciati a mano in colore bianco con maniglie applicate di varie essenze (olmo, noce nazionale, mogano e palissandro). Una delle tante magie compositive di Gio Ponti, progettata nel 1932. attività di marketing di Molteni&C S.p.A. Gio Ponti 1891–1979 Gio Ponti excelled at painting as a child and expressed a fervent interest in the arts. tavolo Gio Ponti D.859.1 di Molteni | Il tavolo D.859.1, utilizzato principalmente come grande tavolo per conferenze, fino a dieci posti, spicca non solo per le sue imponenti dimensioni, oltre 3,60 mt di lunghezza, ma soprattutto per il disegno raffinato ed essenziale. Gio Ponti designed the present model coffee table for Villa Namazee, Tehran (1957-1964), and went on to use the same design for several other projects. Gio Ponti Giovanni Ponti, detto Gio (Milano, 18 novembre 1891 – Milano, 16 settembre 1979), è considerato uno dei maestri dell'architettura italiana, ed è stato anche designer e saggista, tra i più importanti del XX secolo. I progetti migliori sono senza tempo, per questo rieditare significa avere rispetto, riportare in vita l’anima del progetto ma rinnovato. AP 1676 di Gio Ponti, Italia, anni '50 Designer: Nello stesso tempo, nella loro costruzione di serie, possono garantire nel modo più categorico la perfezione di bellezza della loro forma, in un’assoluta rispondenza al primo modello creato dall'artista." "La sedia e il tavolo di tubo metallico hanno raggiunto una assoluta originalità di forma, uscendo nettamente da ogni tradizione delle vecchie ossature, conquistando una praticità ed elasticità nuove e modi più aderenti alle essenziali esigenze di oggi. Gio Ponti tavolino: Elegante tavolino di fine anni ’40 del noto architetto e designer.. 1949 circa. Oltre alle dimensioni originali, D.859.1 è disponibile in due dimensioni più contenute che rispettano fedelmente l’armonia e le proporzioni del progetto originale. Lampadario e aplich in ott anni 50 Stile Gio Ponti. Sorgente Luminosa: Versione Alogena: 1x42W Energy Saver E14 Copparo (FE) Ieri alle 06:57. Gio Ponti disegna questa libreria per la sua casa milanese di via Dezza. Nuove tecnologie, nuovi materiali, nuove soluzioni funzionali, nel rispetto dell’originale. Design by Gio Ponti 1959/2018 Molteni&C ripropone le sedie pieghevoli ideate da Gio Ponti nel 1970 e le rilancia con una "veste" nuova e sorprendente. "Riproporre pezzi mai prodotti - perché Ponti progettava molto di più di quello che poteva essere prodotto - o rieditare pezzi dimenticati, ci offre l'occasione di capire meglio la sua figura, il suo lavoro e un momento importante dell'architettura italiana" Salvatore Licitra, responsabile Gio Ponti Archives. Gio Ponti Scrivania Da Ufficio Tavolo Mobili Arredamento D'interni Fine Design / Asta 350 - Calendario Aste - Cambi Casa d'Aste I nostri esperti sono a disposizione per effettuare valutazioni gratuite di opere e intere collezioni da inserire Nel 1927 fonda il Labirinto, con Lancia, Buzzi, Marelli, Venini e Chiesa, per proporre arredi e oggetti di alto livello. Cavo di alimentazione, dimmer e spina trasparenti. EUR 1.499,99. Il tavolo D.859.1 è disegnato da Gio Ponti e rieditato da Molteni con struttura e piano realizzati in frassino massello con puntali in ottone Azienda Contattaci Mio account Lista dei desideri I miei preventivi Carrello Tavolo da Trucco Moderno, con 2 cassetti Grandi e binari, con Specchio Ovale, Sgabello Lavabile, Bianco e Colori Naturali RDT11K, Legno, 80 x 128 x 40 cm, 32,5 x 45,5 x 32,5 cm (L x A x P) RDT11K 16 Consegna gratuita Legno tinto all’anilina, cristallo molato. An unpretentious composition, enriched by the extraordinary balance of its proportions and the stylish discretion of non-reflective materials.The light is diffused and valorized by the geometrical simplicity of the design. In qualsiasi momento, l'utente può esercitare i propri diritti o revocare i consensi eventualmente prestati, anche inviando una mail a, al trattamento dei miei dati personali per la ricezione di comunicazioni marketing (con mezzi automatizzati e tradizionali) da parte di Molteni&C S.p.A., così come descritto nel punto B) dell'Informativa Privacy, al trattamento dei miei dati personali per finalità di profilazione ed analisi di abitudini e scelte di consumo, così come descritto nel punto C) dell'Informativa Privacy, alla cessione dei miei dati personali alle società del Gruppo Molteni come indicato al punto D) dell’Informativa Privacy, Molteni&C S.p.A - Via Rossini 50 20833 Giussano MB Italy - +39 0362 359.1 - Capitale Sociale Euro 7.500.000 i.v. Gio Ponti Desk/vanity. “In questo edificio si intrecciano quattro temi distinti: la sintesi delle arti, il gioco tra le grandezze di scala, con la contrapposizione di uno spazio ristretto, quasi domestico, alla mole colossale del Grattacielo, la funzione rappresentativa e comunicativa dell’architettura e del design e, infine, i legami con la pubblicità e il capitale”. Bilia è una lampada da tavolo disegnata da Gio Ponti per FontanaArte. In qualsiasi momento, l'utente può esercitare i propri diritti o revocare i consensi eventualmente prestati, anche inviando una mail a, al trattamento dei miei dati personali per la ricezione di comunicazioni marketing (con mezzi automatizzati e tradizionali) da parte di Molteni&C S.p.A., così come descritto nel punto B) dell'Informativa Privacy, al trattamento dei miei dati personali per finalità di profilazione ed analisi di abitudini e scelte di consumo, così come descritto nel punto C) dell'Informativa Privacy, alla cessione dei miei dati personali alle società del Gruppo Molteni come indicato al punto D) dell’Informativa Privacy, Molteni&C S.p.A - Via Rossini 50 20833 Giussano MB Italy - +39 0362 359.1 - Capitale Sociale Euro 7.500.000 i.v. Dal 1923 al 1930 è direttore artistico di Richard Ginori. L'art direction di questa riedizione è stata affidata allo Studio Cerri & Associati. Alle grandi opere architettoriniche che portano la sua inconfondibile firma, si affianca una vasta produzione nel settore dell’arredo, come testimoniano anche le sue tre abitazioni milanesi, completamente arredate “alla Ponti”: quella in via Randaccio nel 1925, Casa Laporte nel 1926 in via Brin e l’ultima, nel 1957, in via Dezza, “manifesto” del suo design domestico. Il suo tavolino, la sua libreria, la sua poltrona dimostrano come non ci fosse alcuna distanza tra le istanze dell'uomo e la visione dell'architetto. Daniel Sherer, “Gio Ponti a New York”, in Espressioni Gio Ponti, catalogo della mostra alla Triennale di Milano, 2011. Tavolo disegnato per la sala da pranzo del transatlantico "Conte Grande" di Gio Ponti, Italia, 194 Designer: Coppia di sedie mod. Scopo di “Gio Ponti Archives” è amministrare e accrescere la banca dati riferita a Gio Ponti, mettendo in relazione informazioni e materiali di diversa natura, proprietà, origine. EUR 25,99. Padre del design made in Italy, Gio Ponti è il maggior esponente italiano del razionalismo. His Palazzo Montecatini in Milan (1936) brings him closer to Rationalism and introduces many technological innovations in Italy for the first time. Questo è vivere alla Ponti. Gio Ponti e Milano è quindi anche campionario che testimonia l’evoluzione del suo stile, sempre più arioso, aperto, in contatto con l’atmosfera. 1934. La struttura è in ottone satinato, il rivestimento in pelle bicolore o in tessuto “Punteggiato” Rubelli. È l’incarico più importante per Ponti a New York. Architetto, designer e artista, Gio Ponti (Milano 1891-1979) si laurea a Milano nel 1921 e si associa inizialmente con Emilio Lancia e Mino Fiocchi dal 1927 al 1933. Così come oggi avrebbe voluto Gio Ponti. n. 431710, Partita Iva IT/00694950965 - Codice Fiscale 00809720154, Molteni@Home: richiedi la tua consulenza di design online, dell’informativa per il trattamento dati personali. Scopri le migliori offerte, subito a casa, in tutta sicurezza. "Per stare seduti comodi accavallando le gambe, occorre poco sedile e molto schienale, inclinati così" Gio Ponti. The grey mirrored glass tabletop … Gio Ponti Collection è la collezione che Molteni&C dedica al grande maestro milanese. One of Gio Ponti’s many compositional magic tricks, designed in 1932. Molteni@Home: richiedi la tua consulenza di design online, dell’informativa per il trattamento dati personali. Iconica lampada da tavolo disegnata da Gio Ponti nel 1932 per FontanaArte. 0 offerte +EUR 99,00 di spedizione. Una composizione semplice che si arricchisce grazie allo straordinario equilibrio delle proporzioni e all’eleganza discreta dei materiali non riflettenti. Compralo Subito +EUR 9,00 di spedizione. Dec 25, 2016 - Per Gio Ponti, «modernità non consiste nell’adottare quattro mobili quadrati». Cm 80 (h) x 160 x 80. Realizzato al tempo in frassino massello con puntali in ottone, viene riproposto sia in versione originale che in un legno dalle tonalità scure come il frassino tinto nero. Bilia è caratterizzata da un design semplice e geniale: il prodotto, infatti, è costituito da due forme geometriche essenziali e riconoscibili, un cono e una sfera. Accompagnato dall'expertise n°Â… dei Gio Ponti Archives. Il tavolo D.‎859.‎1, utilizzato principalmente come grande tavolo per conferenze, fino a dieci posti, spicca non solo per le sue imponenti dimensioni, oltre 3,60 mt di lunghezza, ma soprattutto per il disegno raffinato ed essenziale. Modernità è qualcosa di più complesso, che non può rinunciare al passato. Giovanni Ponti, detto Gio (Milano, 18 novembre 1891 – Milano, 16 settembre 1979), è considerato uno dei maestri dell'architettura italiana, ed è stato anche designer e saggista, tra i più importanti del XX secolo. La collezione Molteni&C disegnata da Gio Ponti quest’anno si arricchisce della libreria sospesa D.355.1. - R.E.A. Montatura in metallo nichelato spazzolato. Per il primo palazzo Montecatini di Largo Donegani a Milano nel 1935, Gio Ponti disegna tutto, architettura e arredi: scrivanie, lampade, armadi e la sedia Montecatini. GIO PONTI Un tavolo, anni '50. TAVOLO TABLE GIO PONTI PER FRATELLI REGUITTI FIRMATO ANNI 50 60 . Tavolo da gioco di Gio Ponti per Fratelli Reguitti, anni '50. Disegnata nel 1953, la poltrona D.153.1 fa parte degli arredi dell’abitazione privata di Gio Ponti in via Dezza a Milano. It takes a native son to build something as iconic as the Pirelli Tower, Gio Ponti’s 1960 masterpiece that soars over Milan. - R.E.A. Le architetture di Gio Ponti non a caso hanno spesso quelle che lui definisce “finestre arredate”. n. 431710, Partita Iva IT/00694950965 - Codice Fiscale 00809720154. Gio Ponti Dining chairs model 111 - set of 6. Bilia, FontanaArte: lampada da tavolo di Gio Ponti in vetro. Lampada con dimmer incluso. ... Tavolo stile Bauhaus anni 70. Prodotto per FONTANA ARTE. La poltrona, disegnata per uno dei progetti più cari a Gio Ponti, la villa dei collezionisti Planchart a Caracas del 1953-57, fa parte della Gio Ponti Collection, curata da Molteni&C con la direzione artistica dello Studio Cerri & Associati. Fai un’offerta per Poltrona D.151.4 velluto di Gio Ponti (bordeaux), Molteni&C, ci occuperemo noi di gestire la trattativa per te per garantirti il prezzo migliore. Misure: cm 47 (h) x 60 x 120 Gio Ponti, tavolo basso con piano in cristallo verde nilo di forma triangolare con struttura a tre razze in rovere e , 1955ca. Gio Ponti Collection è la collezione che Molteni&C dedica al grande maestro milanese. Esemplare provvisto di certificato di autenticità n.°18109/000 dell'Archivio Gio Ponti. n. 431710 - Registro Imprese Monza e Brianza 00809720154 - Tribunale di Monza - Partita Iva IT/00694950965 - Codice Fiscale 00809720154, Molteni&C S.p.A. - Via Rossini 50 20833 Giussano MB Italy, Capitale Sociale Euro 7.500.000 i.v. Dodici oggetti diversi, espressione della creatività e versatilità del lavoro e della figura pontiana: alcuni nascono come pezzi seriali, commissionati da grandi industrie, altri sono irripetibili e intimi, pensati per la sua casa o per quella dei suoi clienti, altri ancora sono pure intuizioni, disegni e schizzi fissati sulle carte dell'archivio Gio Ponti. attività di marketing di Molteni&C S.p.A. Feeling that a career in architecture was preferable to that of a painter, Ponti’s parents encouraged him to pursue the former and in 1914 he enrolled at the Faculty of … Non sono le pareti di … Gio Ponti begins his profession with Emilio Lancia, exhibiting an elegant Novecento style. The counterbalancing of two elementary geometric forms results in an original, perfectly proportioned object. Legno di frassino, ottone, piano rivestito in laminato. La contrapposizione di due forme geometriche elementari da origine a un oggetto originale e dalle proporzioni perfette. - R.E.A. Gio Ponti 1891–1979 . L'accostamento di forme e materiali diversi testimonia la poliedricità e la tensione innovativa di Gio Ponti. Gio Ponti excelled at painting as a child and expressed a fervent interest in the arts. Gio Ponti Coffee table no. Un servizio che garantisce la rintracciabilità del prodotto acquistato e le informazioni relative alla garanzia tramite un codice identificativo personalizzato. Tavolo in frassino naturale o tinto nero disegnato da Gio Ponti nel 1959. Disponibile nella versione alogena o led. Un’architettura, un virtuosismo di campate, un’acrobazia di proporzioni, un incrocio di incastri. Il tavolino D.555.1, disegnato nel 1954-1955 per la casa dell'autore in via Dezza a Milano, è prodotto da Molteni&C sulla base dei disegni originali custoditi nei Gio Ponti Archives. Tempo rimasto 6g 4h rimasti. - R.E.A. "[...] la maggioranza degli oggetti per la nostra vita, sono oggi creati dall’industria, sono da essa caratterizzati [...]", Per restare aggiornato sui prodotti, le novità e gli eventi del Gruppo Molteni. “L’Architetto d’oggi, l’Architetto universitario, impari da tutti gli artigiani: impari dal marmista (le superfici lucide, levigate, a martellina, a bocciarda, a scaglia), impari dal falegname, dallo stuccatore, dal fabbro, da tutti gli operai e gli artigiani (è bellissimo)“ Gio Ponti, Amare l'architettura, Per restare aggiornato sui prodotti, le novità e gli eventi del Gruppo Molteni. Ai sensi della normativa privacy, i dati personali saranno trattati da Molteni&C S.p.A nel rispetto della nostra Politica di protezione dei dati personali. Nel 1958 viene affidato a Gio Ponti l’incarico di progettare l’auditorium annesso al Time&Life building, al 1271 di Avenue of the Americas a New York, sede della Time Inc., casa editrice di storiche e influentissime testate come Time, Life, Fortune, People e Sports Illustrated. Il tavolo D.859.1, utilizzato principalmente come grande tavolo per conferenze, fino a dieci posti, spicca non solo per le sue imponenti dimensioni, oltre 3,60 mt di lunghezza, ma soprattutto per il disegno raffinato ed essenziale. Tutti ci parlano delle infinite espressioni dell’architettura di Gio Ponti e dell’amore di Molteni&C per i grandi architetti. Diffusore in vetro soffiato bianco satinato. Designer, architetto, saggista e personaggio unico nel suo genere, Gio Ponti è ricordato come uno dei più influenti visionari del XX° secolo.Durante la sua lunga carriera ha esplorato il mondo del design nelle sue più diverse sfumature, e le sue creazioni hanno concretamente contribuito alla ricostruzione del gusto italiano per l’arte, specialmente nel periodo critico del dopoguerra. Per loro, collezionisti raffinati e innamorati dell'Italia, Ponti disegna tutto, dalle scelte strutturali agli oggetti di arredo. GIO PONTI (1891-1979) & PIETRO CHIESA (1892-1948) Pair of rare 'Sculture da Tavolo' (Table Sculptures) each signed on the reverse 'Gio Ponti Pietro Chiesa' leaded coloured glass, clear glass with floral murrine, patinated bronze frames and bases red 23 ½ x 11 x 8 ¼in. Questa poltrona è un guscio per accogliere amici preziosi, scultura tra le sculture, opera d'arte tra le opere d'arte. L'arte s'innamoradell'industria,Rizzoli, 2009, p. 226; Gio Ponti archi‐designer, a cura di Sophie Boulhet ‐Dumas,Dominique Forest, Salvatore Licitra, Sillvana Editoriale, 2018 110 x 83 x h 81 cm | h seduta 36 cm Gio Ponti tavolino – Design e arredi.