Le origini della Cappella Sansevero sono legate a un episodio leggendario. Educazione; 21. Man mano che dall’ingresso si procede dall’ingresso verso l’altare maggiore avremo l’Ovest come punto ideale, di fronte l’Est a destra il Nord ed a sinistra il Sud. A realizzare l’opera fu Giuseppe Sanmartino anche se in origine il primo incarico fu affidato ad Antonio Corradini, deceduto di lì a poco. Cappella Sansevero Napoli: biglietti. La Cappella Sansevero è un gioiello del patrimonio artistico partenopeo, eletta qualche anno fa da TripAdvisor il miglior museo d’Italia. Cappela Sansevero Napoli: orari di apertura. Amor Divino; 23. Le altre statue che abbelliscono la cappella rappresentano le restanti Virtù, e sono dedicate alle consorti della famiglia di Sangro: dall’Amor Divino al Decoro, dal Dominio di Se Stessi all’Educazione e alla Liberalità, fino allo Zelo della Religione, la Soavità del Giogo Coniugale e la Sincerità. Raffigura un giovane semicoperto da un mantello che con la mano destra alza al cielo un cuore in fiamme, che indica un amore profondo. Narra, infatti, Cesare d’Engenio Caracciolo nella Napoli Sacra del 1623 che, intorno al 1590, un uomo innocente, trascinato in catene per essere condotto in carcere, passando dinanzi al giardino del palazzo dei di Sangro in piazza San Domenico Maggiore, vide crollare una parte del… La fama e la bellezza del Cristo Velato sono inevitabilmente legati alla leggenda del velo e, soprattutto, a quell’alone di mistero che avvolge la storia di Raimondo di Sangro, principe di Sansevero. Il giorno di chiusurà è il martedì. Cristo Velato, la storia dell’opera. 19. Tale raffigurazione esalta la vittoria dello spirito umano sulla natura ferina. L’AMOR DIVINO è un’opera sita sul lato destro della cappella ed è dedicata a Giovanna di Sangro, moglie del quinto principe di Sansevero, Giovan Francesco di Sangro. Dedicato a Giovanna di Sangro dei marchesi di San Lucido, moglie del quinto principe di Sansevero Giovan Francesco di Sangro, l’Amor divino è tuttora di incerta attribuzione. Decoro – scolpita da Antonio Corradini – è dedicata alla prima ed alla seconda moglie di Giovan Francesco di Sangro, terzo principe di Sansevero, ed esalta proprio il decoro che queste donne ebbero in vita.Tale virtù è raffigurata da un giovinetto seminudo, coperto dalla pelle di leone. La volta e la Gloria del Paradiso; 26. De Cappella Sansevero is de voormalige familiekapel van de prinsen van San Severo en tegenwoordig een van de meest bezochte musea in Napels.De aankleding en het dertigtal kunstwerken binnenin getuigen van de Napolitaanse barok, een 18e-eeuwse stijl verwant met rococo en Oostenrijkse barok.Er is werk te zien van leidende Italiaanse kunstenaars uit die periode. Dedicato a Giovanna di Sangro dei marchesi di San Lucido, moglie del quinto principe di Sansevero Giovan Francesco di Sangro, l’Amor divino è tuttora di incerta attribuzione. Tomba di Raimondo Di Sangro; 27. La cappella di Sansevero è aperta tutti i giorni dalle 9 alle 19, e il sabato dalle 9 alle 20:30. Monumento a Giovan Francesco Di Sangro, V principe di Sansevero; 24. Il biglietto ordinario ha un prezzo di €8. Cristo Velato; 25. Monumento a Paolo Di Sangro, VI principe di Sansevero; 20. Amor Divino. La Cappella Sansevero si presenta come un complesso libro di sapere ermetico nascosto abilmente nei complessi scultorei. Per i ragazzi dai 10 ai 25 anni il prezzo è ridotto a €5. Ritratto di Raimondo Di Sangro; 28. Monumento a Paolo Di Sangro, II principe di Sansevero; 22.